I cookie ci servono per fornire i nostri servizi online. Utilizzando il nostro sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
sezione di una vetrocamera

Vetrocamera: tipologie e vantaggi

Questo articolo nasce con l'obiettivo di analizzare e descrivere con parole semplici questa tipologia di prodotti, fornendo una valida guida comprensibile a chiunque e non solo agli addetti del settore.

COS'È UNA VETROCAMERA?

Sezione vetrocamera

La vetrocamera è una vetrata isolante formata da due o più vetri accoppiati, separati da una intercapedine di aria disidratata o di gas, il cui perimetro è generalmente composto da un leggero telaio metallico sottoposto a doppia sigillatura.
La composizione e le caratteristiche dei vetri, che compongono una vetrata isolante, possono essere diverse a seconda delle esigenze di isolamento termico e di isolamento acustico che si vogliono ottenere.
Nell'intercapedine tra un vetro e l'altro c'è di solito aria disidratata o un gas nobile, come Argon o Kripton, che aumenta le prestazioni di isolamento termico.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Una vetrata isolante garantisce un'alto livello di comfort grazie alle doti di isolamento acustico e termico che è capace di esprimere.
Essendo questo prodotto composto da molteplici componenti, a seconda dei materiali impiegati (vetri basso emissivi, vetri selettivi, etc) si avranno caratteristiche e prestazioni differenti.
Il prodotto principale in una vetrata isolante è ovviamente il vetro quindi la scelta oculata di tale componente, unitamente alla qualità costruttiva che è capace di esprimere il produttore, ne determina le prestazioni globali e la sua durata nel tempo.
Tra i migliori produttori di vetro ci sono grandi aziende come la AGC Glass Europe, Saint-Gobain, Pilkington e tanti altri ma non è solo il vetro a determinare la qualità assoluta di una vetrata isolante. La qualità di questi prodotti dipende molto dal produttore che le realizza, dalla sua capacità di saper selezionare e accoppiare i migliori prodotti presenti sul mercato e dal costante mantenimento di elevati standard qualitativi nella loro produzione.

L'immagine seguente ci da un'idea dell'importanza di questo prodotto e di quanto può far risparmiare in termini di consumi energetici.

Contronto vetrate

Ma come bisogna orientarsi per la scelta di una vetrata isolante? Quali caratteristiche dobbiamo ricercare?

Oltre alle caratteristiche fisiche di una vetrata isolante entrano in gioco anche altri parametri come la posizione dello stabile, la regione in cui si trova etc,  per cui la giusta scelta di ogni vetrata può essere eseguita solo da un fornitore serio ed esperto, in grado di valutare tutti i parametri e indicare la migliore soluzione al Cliente.

Comunque, a scopo conoscitivo, queste sono le caratteristiche principali che determinano la scelta di una vetrocamera:

  • La Sicurezza (norma UNI 7697)
  • Valore Ug trasmittanza termica
  • Indice di selettività IS
  • Indice Rw

Vetrocamera e Sicurezza: la norma UNI 7697

Vetro normale - temprato - stratificato

Il vetro di un infisso si può rompere per diverse ragioni: un colpo d’aria, un urto accidentale, un tentativo di effrazione ed altro ancora, ma quel che importa è che, una volta rotto, il vetro non diventi pericoloso.

Il vetro di sicurezza (vetro stratificato o temprato termicamente) quando si rompe non da origine a spigoli vivi.

 

Valore "Ug" trasmittanza termica di una vetrocamera

Isolamento termico invernaleIl valore Ug indica quanto calore il vetro disperde, quindi più il valore è minimo, tanto più un vetro isola e tanto più si risparmia sui costi di riscaldamento.
È possibile aumentare la capacità isolante di una vetrata isolante combinando più intercapedini e vetri basso emissivi.
L'utilizzo di gas nobili come Argon o Kripton, all'interno delle intercapedini, migliora ulteriormente la capacità isolante di una vetrocamera.
Il miglior valore di trasmittanza termica che attualmente viene raggiunto è di Ug 0,5 W/(m2K) ottenuto combinando tre vetri, due dei quali basso emissivi.
Tra una vetrata isolante con triplo vetro ed un vetro singolo si migliora di oltre 10 volte l’isolamento termico e quindi si riducono di 10 volte i costi di riscaldamento per coprire tali dispersioni.
La differenza prestazionale tra una vetrata isolante (Ug 1,0) ed una tripla (Ug 0,5) è notevole oltre ad essere estremamente conveniente.
Infatti, aggiungendo solo una lastra di vetro basso emissivo al “pacchetto vetrato”, con un piccolo costo aggiuntivo, la vetrocamera raddoppierà le proprie prestazioni d’isolamento.
Di conseguenza, i costi di riscaldamento, dovuti alle dispersioni dei vetri, si dimezzeranno.

 

La Selettività (IS)

Isolamento termico estivoLa Selettività di un vetro è semplicemente il rapporto tra la trasmissione luminosa ed il fattore solare (IS = TL/FS).
Più l’indice di selettività si avvicina al valore “2” più il vetro è “selettivo”, cioè capace di filtrare le diverse lunghezze d’onda emesse dal sole, lasciando passare la maggior percentuale possibile di luce visibile (TL) e bloccando la maggior quantità possibile di energia che genera calore (FS).
Un aspetto poco noto, ma molto importante, è la capacità del vetro di isolare anche dal calore esterno, ovvero proteggere i nostri ambienti dall’irraggiamento solare esterno nei mesi estivi.
Un vantaggio sia in termini di comfort abitativo che economico grazie al minor uso dei sistemi di climatizzazione o condizionamento.
In situazioni particolari per esposizione, per ubicazione (Sud Italia) o per installazione (coperture), è importante scegliere vetri con Fattore Solare molto bassi.
Valori tipici di IS sono intorno a 1,6-1,7.

 

Indice Rw

Vetro strafiticato acusticoL'indice RW è espresso in decibel e misura il potere di isolamento acustico del vetro.

Più è alto questo indice è maggiore sarà l'isolamento acustico di una vetrocamera.

Per ottenere un'elevata riduzione dei rumori esterni si utilizza il vetro stratificato acustico che è composto da due vetri accoppiati con uno speciale film plastico che riduce la propagazione del suono da un vetro all’altro.

In questo modo, assorbendo e indebolendo l’energia sonora, agisce come un'efficace barriera contro il rumore oltre ad aggiungere le proprietà aggiuntive di sicurezza ed antieffrazione tipiche del vetro stratificato.

 

VETROCAMERA AD ALTE PRESTAZIONI: QUANTO COSTA?

I costi complessivi di una super-vetrocamera, al posto di quelle tradizionali, non sono poi così elevati come si è erroneamente portati a credere.
Se si valuta con attenzione il risparmio economico conseguito, grazie al migliore isolamento termico, ne evinciamo che il loro costo d'acquisto, leggermente superiore, lo si recupera già dopo pochi anni dall'acquisto.
Inoltre, il migliore isolamento acustico fornisce un incredibile aumento del comfort abitativo garantendovi una vita più serena.
Con qualche semplice calcolo ci si rende subito conto di come l'adozione di vetrate isolanti ad alte prestazioni incide pochissimo rispetto al costo totale di acquisto di nuovi infissi.

Facciamo un esempio pratico, ipotizziamo che in un'appartamento di 100/110mq, con un totale di circa 15mq di serramenti, si stia procedendo alla sostituzione degli infissi con dei nuovi modelli dotati di vetrate isolanti tradizionali con doppio vetro antinfortunistico basso emissivo (ipotiziamo un costo totale degli infissi completi di vetrocamera di circa di € 12.000,00 mentre per le sole vetrate isolanti € 900,00).

Se invece di optare per questa soluzione tradizionale si decidesse di scegliere una vetrata isolante super-performante, con caratteristiche di sicurezza, isolamento termico, acustico e selettività notevolmente superiori, il costo totale delle sole vetrocamere sarebbe maggiore di circa € 800,00 (ipotizziamo circa € 1.700,00 di totale per le vetrate) con un costo totale complessivo dell'intervento di € 12.800,00.

Con meno di un 10% in più di costo, si otterrà un miglioramento notevole delle caratteristiche isolanti degli infissi e l'aumento del costo lo si ammortizzerebbe nel giro di qualche anno grazie al solo risparmio energetico conseguito.

Come abbiamo visto, se consideriamo il solo costo delle vetrate rispetto agli infissi, ci rendiamo conto di quanto la loro incidenza sul costo totale, di un simile intervento, sia minima.

Se poi consideriamo che, mediamente, il 90% della superficie di un infisso è composto dalla vetrata ci rendiamo subito conto che risparmiare su questo componente non porta nessun vantaggio reale e duraturo. Si otterrà solo un piccolo risparmio economico iniziale che diverrà del tutto nullo se paragonato al risparmio prolungato nel tempo che si sarebbe potuto ottenere.

 

Tags: vetrocamera, guida